Con il termine nistagmo (ny) si intende un movimento ritmico ed involontario degli occhi.

Può essere congenito (sensoriale e neuromuscolare) o acquisito ( per patologia neurologica  e sempre associato ad oscilloscopia)

Per quanto riguarda il ny neuromuscolare il trattamento sarà correlato all’individuazione,quando presente, di una direzione di sguardo nella quale il ny si riduce o si annulla e che viene definita zona neutra o zona di blocco, da cui il termine di ny bloccato

Il blocco del ny potrà avvenire sul piano orizzontale, sul piano verticale, sul piano obliquo o anche in un punto che prevede la combinazione di piu piani: conseguenza di ciò sarà una posizione viziata del capo sul piano interessato.

Le basi della cosiddetta chirurgia di rilocazione per il ny bloccato con posizione anomala del capo  risalgono agli anni  1953-54 quando, pressoché contemporaneamente, anche se indipendentemente l’uno dall’altro, un americano (Kestembaum), un australiano (Anderson) ed un giapponese (Goto) proposero delle tecniche che prevedevano la rilocazione degli occhi dalla zona neutra verso la direzione della deviazione del capo (mediante recessione-resezione su entrambi gli occhi dei muscoli orizzontali secondo Kestembaum; mediante  la recessione dei sinergisti secondo Anderson; mediante la resezione e l’avanzamento dei sinergisti secondo Goto).

Il ny neuromuscolare potrà essere associato o meno a strabismo: nel caso in cui l’intervento di rilocazione  per il ny  coincida con il programma chirurgico di correzione della deviazione strabica (ad es. recessione del retto mediale e resezione del retto laterale in una esodeviazione) si parlerà di torcicollo congruo, mentre nel caso contrario (ad es. recessione del retto mediale e resezione del retto laterale in una exodeviazione) si parlerà di torcicollo incongruo. In questo caso si interverrà sull’occhio fissante per correggere il ny e sull’occhio non fissante per correggere lo strabismo.

Nel videoclip a seguire vengono presentati alcuni casi di di rilocazione nel ny con posizione eccentrica di blocco, dove e’ stato eseguito l’intervento di Kestembaum sui quattro retti orizzontali nei primi tre casi, e solo sui retti orizzontali dell’occhio fissante nell’ultimo caso.

Visualizza il video

Pagine precedente